E' nostro dovere erogare un servizio d'emergenza il più possibile efficiente e qualificato per il benessere della nostra comunità. Per questa ragione è necessario garantire ai volontari ma anche a chiunque vi sia interessato una adeguata formazione.
A tal fine vengono periodicamente organizzate diverse tipologie di corsi base ed avanzati e i volontari istruttori sono a disposizione per venire incontro a qualunque esigenza formativa venga manifestata.


Il corso di approccio al paziente e sulla relazione d'aiuto

 

Il corso della durata di sei ore è tenuto da una psicologa volontaria. E' volto a trasmettere, attraverso il confronto delle esperienze dei volontari, le conoscenze per meglio fronteggiare il rapporto con i pazienti e le emozioni che ne scaturiscono.

L'attività di soccorso infatti è molto stressante e può dar luogo a fenomeni di burn out. Anche l'attività programmata stimola emozioni molto forti che a volte è difficile gestire.

Al termine del corso viene rilasciato regolare attestato.

La Pubblica Assistenza si avvale dell'opera volontaria di una psicologa che offre il necessario sostegno a tutti quelli che lo richiedano.

Il corso B.L.S.

 

Il BLS (Basic Life Support) è una procedura per la rianimazione cardipolmonoare dell'adulto, che permette di trattare il paziente adulto che abbia subito un arresto respiratorio o cardiaco.
I corsi tenuti da un istruttore appositamente formato consentono di acquisire le capacità per riconoscere un arresto cardiopolmonare e per procedere alla rianimazione del paziente in attesa dell'arrivo di un medico. Il corso consente anche di acquisire le conoscenze necessarie per trattare l'ostruzione da corpo estraneo nell'adulto.

Il corso ha una durata di 9 ore solitamente distribuite su tre giorni e si conclude con un piccolo esame teorico e pratico. Una volta superato l'esame si ottiene un attestato: la quasi totalità dei nostri volontari ne è in possesso.
Per lo svolgimento delle prove pratiche ci si avvale dell'impiego di una bambola in lattice che riproduce esattamente le caratteristiche del corpo umano.

Gli istruttori dell'Associazione seguono il protocollo IRC (Italian Resuscitation Council).

Il corso B.L.S.D.

A partire da giugno 2002 le nostre ambulanze d'emergenza sono dotate di un DAE, un defibrillatore semiautomatico che può essere utilizzato solo dopo aver frequentato un corso BLSD (Basic Life Support Defibrillation).

Il corso ha una durata di 8 ore e ad una prima parte in cui vengono riprese le tecniche del bls, si aggiunge una seconda parte volta all'addestramento dei volontari all'uso del defibrillatore.

Il corso, particolarmente interessante, mette i volontari nella condizione di poter salvare delle vite in caso di intervento tempestivo e in presenza di arresto cardiaco con fibrillazione ventricolare o tachicardia ventricolare. Tutti i nostri volontari hanno frequentato questo corso.

Gli istruttori dell'Associazione seguono il protocollo IRC (Italian Resuscitation Council).

Il corso P.B.L.S.

Il corso PBLS (Pediatric Basic Life Support) è volto a trasmettere le conoscenze necessarie per riconoscere e trattare un arresto cardio respiratorio nel lattante e nel bambino. Il corso consente anche di acquisire le competenze necssarie per trattare una ostruzione da corpo estraneo frequente nei lattanti e nei bambini.

Il corso PBLS ha una durata di circa 8 ore, è tenuto da istruttori volontari certificati, comprende una parte teorica e una cospicua parte pratica di esercitazione su manichini, si conclude con un esame.

La quasi totalità dei nostri volontari ha partecipato alcorso che consigliamo a chiunque curi lattanti o bambini.

Gli istruttori dell'Associazione seguono il protocollo IRC (Italian Resuscitation Council).

 

Il corso di primo soccorso alla popolazione

 

Periodicamente la Pubblica Assistenza organizza dei corsi di primo soccorso base rivolti alla popolazione della durata di 8 ore al termine dei quali viene rilasciato regolare attestato.

Il corso tenuto da medici e infermieri è volto a trasmettere le competenze base per intervenire nelle più comuni emergenze per patologie mediche (lipotimie, sincopi, attacchi d'asma, angine, ecc.) e per patologie traumatiche (distorsioni, traumi, ferite, fratture, lussazioni, morsi di animali, ecc.).

L'ultimo corso organizzato dalla Pubblica Assistenza risale al 2003, si è tenuto su 15 sedi contemporaneamente ed ha visto partecipare 1083 persone.

Presto ne verranno organizzati degli altri.

Corsi per il trattamento del paziente traumatizzato

Il corso di durata della durata di 8 ore consente di acquisire le conoscenze per utilizzare tutte le attrezzature presenti in ambulanza. In corrispondenza di ogni patologia viene indicato il trattamento più appropriato. La parte più delicata del corso è volta a far comprendere le manovre da praticare per il soccorso del paziente che abbia subito un trauma.
In particolare vengono messe in pratica le tecniche di:

  • Estrazione del casco,
  • Uso del collare,
  • Estrinsecazione rapida e con ked del paziente da un'auto,
  • Immobilizzazione del paziente sulla barella a cucchiaio e spinale,
  • Uso del monitor, dell'impianto ossigeno, del saturimetro, dello sfingmanometro,
  • Uso delle steccobende.


Un corso piuttosto impegnativo che è comunque la base per qualsiasi intervento.
Alla frequenza dei corsi segue un periodo durante il quale il nuovo volontario è affiancato ad un
equipaggio già esperto.

Gli istruttori dell'Associazione seguono il protocollo A & A.

Guida sicura

La guida in ambulanza richiede particolari accorgimenti e conoscenze. Innanzi tutto è necessario avere compiuto 21 anni. Precisi regolamenti disciplinano l'uso dei segnalatori luminosi e acustistici. L'uso di questi dispositivi autorizzati in situazioni di presunta o effettiva gravità richiede particolare attenzione a abilità nella guida.

Per questa ragione l'Associazione organizza corsi di guida sicura ed effettua simulazioni che hanno lo scopo di formare i nuovi autisti e di prepararli a fronteggiare gli imprevisti che possono verificarsi nella realtà.

Il corso prevede una sostanziosa parte teorica e una stimolante esercitazione pratica sui mezzi dell'Associazione, ha la durata di 12 ore ed è tenuto da istruttori volontari formati.

Gli istruttori dell'Associazione seguono il protocollo IRC (Italian Resuscitation Council).